Top

Laboratorio di taratura

FAQ

FAQ

Rispondiamo alle domande più frequenti (Frequently Asked Questions - FAQ) in relazione ad alcuni temi ed attività di interesse come laboratorio di taratura per i contatori di energia elettrica e per i relè.

Per quale tipologia di impianto ad energia rinnovabile è previsto l’obbligo della taratura valida per l’Agenzia delle Dogane, sui sistemi di misura?

Secondo la circolare 28/D dell’Agenzia delle Dogane, per tutti gli impianti ad energia rinnovabile >20 kW vi è l’obbligo di eseguire la taratura sul contatore/contatori, per ottenere la licenza d’officina rilasciata dall’Agenzia delle Dogane. È previsto l’obbligo della taratura anche per usufruire degli incentivi erogati dal GSE.

Torna su

Qual è la periodicità delle tarature sui contatori ad uso fiscale?

L’esercente dell’officina elettrica ha l’obbligo di effettuare il controllo sul contatore ogni 3 anni dalla data di rilascio del precedente certificato o entro 30 giorni dall’allaccio dell’impianto.

Torna su

Chi può eseguire la taratura prevista dall’Agenzia delle Dogane?

Sarà onere dell’O&M o del titolare dell’impianto rivolgersi esclusivamente ad un Laboratorio autorizzato da Accredia e iscritto all’elenco ufficiale dell’Agenzia delle Dogane.

Torna su

In caso di sostituzione del contatore o dei componenti elettrici del sistema di misura (es. guasto su TA o TV), bisogna ripetere la taratura nonostante il certificato non sia scaduto?

Sì, in caso di sostituzione del contatore o dei TA/TV, vi è l’obbligo di procedere con una taratura straordinaria del contatore.

Torna su

Dopo aver eseguito la taratura da parte del Laboratorio autorizzato, chi si occupa della trasmissione del certificato?

Come indicato sulla Circolare n.2 del 19/02/2020 dell’Agenzia delle Dogane, è stato previsto che dal 1° Gennaio 2021, i laboratori autorizzati invieranno i certificati attraverso una procedura telematizzata all’Agenzia delle Dogane e consegneranno al cliente il pdf del certificato munito del protocollo identificativo dell’Agenzia.

Successivamente il cliente dovrà conservare la copia del certificato presso la propria sede e applicare la marca da bollo da €16,00.

Torna su

Chi è tenuto ad eseguire le prove sui Sistemi di Protezione di Interfaccia (SPI) tramite cassetta prova relè ogni 5 anni e le verifiche tramite autotest ogni anno?

I titolari degli impianti di produzione in esercizio e connessi alle reti MT e BT con impianti di produzione > 11,08 kW (per i quali è previsto l’SPI esterno) devono eseguire le prove su SPI con cassetta di prova ogni 5 anni ed inviare i risultati al Distributore.

I titolari degli impianti di produzione di potenza fino a 11,08 kW, (con SPI integrato), devono eseguire le prove sul SPI tramite autotest ogni anno e riportarle su apposito registro, senza inviare i risultati al Distributore.

Torna su

Per i clienti passivi MT, quando si applica l’obbligo di eseguire le prove sul Sistema di Protezione Generale (SPG) e di invio al Distributore dei risultati dei test prodotti dalla cassetta prova relè ogni 5 anni?

Per i clienti passivi connessi in MT, l’obbligo di eseguire le prove mediante cassetta prova relè si applica a tutti gli impianti entrati in esercizio a partire dal 1° agosto 2016, data di entrata in vigore della variante V2 alla norma CEI 0-16 (prima scadenza entro luglio 2021).

Torna su

Nel caso in cui il SPI sia integrato, l’Utente attivo dovrà fornire al distributore il test report prodotto dalla cassetta prova relè o è sufficiente il report relativo alla funzione autotest?

Nel caso in cui il SPI sia integrato, l’Utente attivo non deve inviare al distributore la documentazione attestante i risultati dell’autotest eseguito ogni anno, ma è tenuto a conservarla su apposito registro. Solo il primo report di autotest va inviato al Distributore ai fini dell’allaccio.

Torna su

Nel caso di sostituzione del SPI ovvero del SPG su un impianto esistente, la data di riferimento per la periodicità dei 5 anni ai fini dell’invio al distributore della documentazione attestante l’esecuzione della verifica periodica si riferisce alla data di sostituzione del SPI ovvero SPG?

Sì, ovviamente in caso di sostituzione di uno dei sistemi di protezione, la relativa documentazione di test va inviata al Distributore in occasione della sostituzione, e poi periodicamente a partire da quella data.

Torna su

Verifica SpA

Laboratorio di taratura accreditato

Il laboratorio di taratura (LAT) di Verifica SpA è certificato da Accredia, con accreditamento numero 0247T.

LAT N° 0247

Lavora per la Sicurezza

Selezioniamo potenziali collaborazioni tecnico-commerciali in varie zona di Italia, consulta le nostre opportunità di carriera.

Label
Verifica spa | Verifiche impianti e laboratorio di taratura dei contatori
Verifica spa | Verifiche impianti e laboratorio di taratura dei contatori
Verifica spa | Verifiche impianti e laboratorio di taratura dei contatori
Verifica spa | Verifiche impianti e laboratorio di taratura dei contatoriVerifica spa | Verifiche impianti e laboratorio di taratura dei contatori
Verifica SpA
  • Partita IVA e Codice Fiscale IT03670710965
  • Capitale sociale 100.000,00 € I.V.
  • Registro Imprese di Milano n. REA 1694890
Sede Legale
  • Via Monte Rosa, 14
  • 20149 Milano
Sede amministrativa
  • Via Sant'Annibale M. di Francia, 29
  • 70010 Locorotondo (BA)
Dove siamo
  • © 2023-2024
  • Tutti i diritti riservati
  • Chimera | Web Agency